Il ritorno di Filip Latinovicz

17.00

Il Suo Latinovicz è un vero romanzo esistenzialista, che Lei ha scritto prima e meglio di me. Jean-Paul Sartre

Un’esistenza che cerca la propria essenza, la possibilità di radicarsi, una base per una partenza o per un ritorno, che in fin dei conti sono la stessa cosa. Questa ricerca va a intrecciarsi con l’incapacità di adattarsi agli avvenimenti, con il peso (del tutto esistenziale) che proviene da un senso di angosciosa persecuzione. Predrag Matvejević

Autore: Miroslav Krleža
Traduttore: Silvio Ferrari
Curatrice: Marija Bradaš
Collana: Estensioni / 25
Anno: 2021
Formato: 13×20
Pagine: 320
ISBN 979-12-80219-28-2

Spedizione standard € 5.00
Per ordini superiori a € 30.00 la spedizione è gratuita.
Per le spedizioni fuori dall’Italia, vi invitiamo a contattarci prima di procedere all’acquisto. Scriveteci a: info@bottegaerranteedizioni.it
Tutte le spedizioni vengono effettuate tramite corriere espresso (1-2 giorni).

Categorie: , , Product ID: 2765

Descrizione

Inseguendo se stesso e una vena creativa da tempo perduta, il pittore Filip Latinovicz fa ritorno dopo oltre vent’anni nei luoghi della sua infanzia, dove lo attendono una madre spregiudicata che molti anni prima lo ha
cacciato e il fantasma di un padre senza volto e senza nome. Scritto nel 1932, Il ritorno di Filip Latinovicz è senza dubbio il capolavoro di Krleža. Tratteggiando una società in piena disgregazione e l’inquieta solitudine del protagonista, il romanzo, lirico e visionario, stilisticamente audace, appartiene a pieno titolo alle grandi opere letterarie del secolo scorso.