Capire i Balcani occidentali

18.00

L’obiettivo è creare dei tasselli di raccordo tra il secolo (anzi, millennio) scorso e il presente, offrendo un quadro d’insieme dei Balcani occidentali oggi.
Martina Napolitano

I Balcani sono il regno delle post-democrazie dove il sentimento ancora prevale sulla ragione.
Marina Lalovic

Autori: G.G. Crespi, G. Fruscione, A. Sasso, G. Selvelli, M. Siragusa
a cura di Martina Napolitano
Collana: Le metamorfosi / 2
Anno: 2021
Formato: 13×20
Pagine: 184
ISBN: 9791280219121
Spedizione standard € 4.20 Per ordini superiori a € 20.00 la spedizione è gratuita. Per le spedizioni fuori dall’Italia, vi invitiamo a contattarci prima di procedere all’acquisto. Scriveteci a: info@bottegaerranteedizioni.it Tutte le spedizioni vengono effettuate tramite corriere.

Descrizione

Sempre più spesso meta preferita dai turisti nella stagione estiva, i Balcani occidentali restano oggi uno spazio europeo per molti versi sconosciuto. I più ne ricordano le tragedie delle guerre degli anni Novanta, ma nei trent’anni ormai trascorsi dal loro scoppio nel 1991 poche volte questi paesi sono balzati nuovamente agli onori delle cronache. Gli autori di questo volume (ricercatori e giornalisti che da anni si occupano della penisola balcanica) provano dunque a tracciare una panoramica ricca e aggiornata delle caratteristiche e dei fenomeni (economia, ambiente, rotta balcanica, identità, memoria storica, cultura, gastronomia) che hanno caratterizzato (e continuano a farlo) Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord e Albania a partire dal 1995, l’anno in cui gli accordi di Dayton posero fine al conflitto di disgregazione della Repubblica socialista federale di Jugoslavia. Postfazione di Marina Lalovic.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Capire i Balcani occidentali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *