Il padre

17.00

Non è solo un romanzo sul padre perduto, ma è un romanzo su come ognuna delle nostre vite abbia un ruolo nella storia.  Specie in quella piega della storia stessa che ancora pulsa, nel tentativo generale di dimenticare, e che conduce a Sarajevo. Perché, come scrive Jergović, “il contrario della responsabilità civile e collettiva non è l’innocenza collettiva. Il contrario è l’irresponsabilità”. Loredana Lipperini

Autore: Miljenko Jergovič
Collana: Estensioni / 18
Anno: 2020
Formato: 13×20
Pagine: 192
ISBN: 9788899368937

Spedizione standard € 4.20
Per ordini superiori a € 20.00 la spedizione è gratuita.
Per le spedizioni fuori dall’Italia, vi invitiamo a contattarci prima di procedere all’acquisto. Scriveteci a: info@bottegaerranteedizioni.it
Tutte le spedizioni vengono effettuate tramite corriere.

Categorie: , Product ID: 2215

Descrizione

“Mio padre è morto”: con questa breve frase Jergović inizia una storia che parte dagli anni Venti fino al 1993 in una Sarajevo dove tutti si conoscono e dove tutti si vorrebbero evitare. Un padre ateo, che ritiene che tutti gli uomini siano uguali, di professione medico, cura leucemie a serbi, croati e musulmani, senza fare differenze, è il protagonista di una autobiografia cruda e diretta. Un racconto intimo e corale su tradimenti nazionali e privati, sulla vicinanza e sul muro tra padre e figlio, su ciò che si perde e su ciò che è imperdonabile, sulla morte per ansia e paura.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il padre”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *