Paolo Ganz

Paolo Ganz, scrittore, musicista e viaggiatore, è nato a Venezia e vive da qualche anno al Lido, davanti all’Adriatico. Inventa, raccoglie e racconta storie, alcune ambientate nella sua terra. Ha scritto anche articoli, saggi, poesie, musiche e canzoni. Dopo aver fatto esperienza anche come collaboratore
di testate giornalistiche musicali nel 2006 pubblica il suo primo romanzo
Nel Nome del Blues (Agorà Factory) a cui fanno seguito Venice Rock’n’Roll (Fernendel, 2011), Calle dei Bombardieri (Studio LT2, 2011), Armonicomio (Fernandel, 2012), Perché a nessuno piace il mio caffè? (La Toletta, 2013), Piccolo Taccuino Adriatico (Mare di Carta, 2014 – secondo classificato sezione narrativa premio Carlo Marincovich 2015), El muerto vivo (La Toletta, 2014), Cercando Venezia – Guida poetica alla città di pietre e acqua (Mare di Carta, 2016 – menzione premio Gambrinus Mazzotti 2017), La Grecia di isola in isola (Ediciclo, 2017), la raccolta poetica Lucernari e il quaderno Il racconto degli zattieri. Ha collaborato con Giovanni Giusto alla realizzazione dello spettacolo teatrale Revoluciòn – l’avventurosa vita di Gino Doné e all’antologia Porto Marghera – Cento anni di storie 1917-2017 (Helvetia Editrice 2017). È inoltre autore di quello che tuttora rimane il primo e più completo metodo per armonica Blues italiano (Bèrben, 1987). Il suo sito è www.paologanz.it

Per Bottega Errante ha pubblicato Venezia Complice nella collana camera con vista

Stay In Touch with Our Updates

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *