Le finestre di Berlino

14.00

Al sessantasette di Zionskirchstrasse, a una delle finestre del primo piano, qualcuno ha legato fra
loro i fusti deformi di due cactus. Somigliano ai due anziani coniugi che proprio in quel momento
passano di lì. Giunti all’incrocio, ognuno vorrebbe andare per conto suo.

Autore: Ales Steger
Illustrazioni: Elisabetta Damiani
Traduzione: Michele Obit
Collana: Le città invisibili / 07
Anno: 2019
Formato: 13×20
Pagine: 144
ISBN: 9788899368449

Spedizione standard € 4.20
Per ordini superiori a € 20.00 la spedizione sarà gratuita
Tutte le spedizioni avvengono tramite corriere.

Categorie: , , Product ID: 1712

Descrizione

La Berlino raccontata da Aleš Šteger in trentacinque brevi e audaci prose è una città-fessura in cui ci si smarrisce, una metropoli piena di buchi neri che inghiottono il passante per poi risputarlo fuori come dall’altra parte di uno specchio magico. A Berlino gli orli del tempo frantumato sono visibili ovunque, al pari di quella «doppia traccia rosso mattone sull’asfalto» in cui i piedi continuano a incespicare, come se il Muro non fosse stato abbattuto ma «fosse semplicemente stato sepolto». Attraversando generi diversi – racconto di viaggio, taccuino filosofico, saggio poetico – l’autore scrive in una sorta di simbiosi lirica con le strade, i monumenti, i cimiteri e persino con le fenditure dell’asfalto della città, delineando in pochi sapienti tocchi i tratti dei berlinesi, «maestri del vivere nel vuoto».

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le finestre di Berlino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *